top of page

PrimaPress: Agricoltura, tutto il prossimo futuro nel RAFT Day di Roma: dal clima all’intelligenza artificiale

(PRIMAPRESS) - ROMA - Si terrà il 26 gennaio prossimo, alla Casa delle Tecnologie Emergenti di Roma, il primo RAFT Day, un'iziativa dedicata all'AgriFood Tech per scoprire l'immediato futuro dell'innovazione nell'agroalimentare. A sintetizzare gli obiettivi dell'appuntamento capitolino è Virgilio Maretto, co-fondatore di Food Innovation Broker e promotore di RAFT: "È un ecosistema dinamico che unisce i vari attori del settore AgriFoodTech Romano dove confluiscono ricerca, sperimentazione e intelligenza artificiale". I lavori del RAFT DAY si svilupperanno per l’intera giornata a partire dalle ore 11:00 e con termine alle 17:00. Parteciperanno imprenditori, accademici, ricercatori e stakeholder del settore agroalimentare, che si confronteranno sullo stato dell’arte per l'adozione di tecnologie emergenti in grado di agevolare la transizione verso pratiche agricole e alimentari più sostenibili e responsabili. Antonio Iannone di TheFoodCons, nel suo intervento delle 14:15 presenterà il Report sugli Investimenti nell’Agrifoodtech in Italia nell’anno 2023. Così si esprime Iannone: “I risultati del report sono assolutamente incoraggianti per il foodtech italiano. Dopo aver costruito un patrimonio enogastronomico unico al mondo, il nostro paese ha tutte le carte in regola per divenire anche un centro d’eccellenza nel campo dell’innovazione agroalimentare. Se dovessi puntare su un settore, mi sentirei di dire l’agritech, sia per quanto concerne l’indoor farming che per l’agricoltura di precisione.” Con gli interventi delle startup, saranno toccate tematiche attuali e complesse, come la gestione sostenibile delle risorse idriche, l'adattamento ai cambiamenti climatici, nuove tecniche di coltivazione delle piante combinate con l’allevamento di animali acquatici a impatto zero sull’ambiente; il monitoraggio con intelligenza artificiale dei campi per stabilire quando  trattare, concimare, irrigare; l’utilizzo di mangimi a base di insetti per un’acquacoltura sostenibile; la produzione di cibi innovativi e nutrizionali e infine la nuova frontiera della “Carbon Credit Economy”.   RAFT si propone di diventare un polo di innovazione tecnologica e per far questo, ha bisogno di risorse infrastrutturali, umane, economiche e conseguentemente, del sostegno delle Istituzioni. Un modello che sta funzionando benissimo e che potrebbe essere preso come riferimento è proprio quello che ospita il RAFT DAY, la Casa delle Tecnologie Emergenti. A tal proposito l’Assessora alle Politiche della Sicurezza, Attività Produttive e alle Pari Opportunità di Roma Capitale Monica Lucarelli: “Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti. In soli due anni, la Casa delle Tecnologie Emergenti è diventata un punto di riferimento per chi vuole fare innovazione, un luogo dove confrontarsi, condividere idee, attrarre talenti e sviluppare nuove tecnologie per costruire insieme una Capitale sempre più sostenibile e inclusiva, attenta a creare benessere per tutti i cittadini.  Gli effetti dei cambiamenti climatici impongono all'agricoltura e a tutta la filiera del cibo di innovarsi per individuare soluzioni che rendano più efficienti tutti i processi produttivi senza intaccare la qualità. Grazie all’innovazione tecnologica è possibile passare a sistemi di produzione più sostenibili e promuovere modelli di consumo responsabili, che ottimizzino l’utilizzo delle risorse riducendo gli sprechi” - (PRIMAPRESS)


Corriere della Sera


2 visualizzazioni

Comments


bottom of page